Boris e psicomagie di suo paese

Boris e psicomagie di suo paese

di e con Valerio Gatto Bonanni
costume Patrizia Izzo
produzione SemiVolanti

ringraziamenti Rossella Abbinante, Federica Fiorenza, Roberta Ravoni, Simona Pietrosanti, Jacob Olesen, Teatro Valle Occupato, Angelo Mai Boris dice che è bulgaro e viene da Vratsa.
Certamente ha un costume eccentrico con rose e spine, un cilindro e delle scarpe allungate. E’ un uomo dallo strano accento che coinvolge senza remore con le tradizioni audaci, imprevedibili e surreali del suo paese. Forse è un generoso saggio vestito da clown e certamente ci sorprende offrendo delle azioni psicomagiche, dei momenti delicati, dove si partecipa a un gioco che può svelare le parti più nascoste di noi.
Gli piace raccontare storie incredibili della sua terra che sono comiche e spirituali allo stesso tempo, perché è convinto che il sorriso svelando la frammentarietà del pensiero umano ci avvicini alla Totalità.
Porta con sè un vassoio di caramelle come i venditori dei cinema. Sono caramelle speciali, le chiama Caramelle dei Desideri e veicolano una Possibilità che può essere realizzata solo se le persone che le accettano compiono un’azione silenziosa e solitaria per assaporarle. Poi c’è un gioco che ama fare, lo chiama Cammina Cammina: lui ti guarda negli occhi, ti dice su quale parte di te stesso devi camminare, poi srotola una lunga striscia di carta e tu ci cammini sopra…
La gente dopo che ha camminato lo ringrazia e lo abbraccia.
Un’altra psicomagia, che lui sostiene possa salvare le persone, si chiama Salta Paura. Ti sussurra delle cose all’orecchio, ti fa visualizzare la tua paura, poi mette un confine per terra con un nastro. A quel punto ti prende la mano, ti fa chiudere gli occhi e ti fa saltare oltre il confine della tua paura… E’ come cavalcare un cavallo che si ama e si odia tanto. Boris di solito è itinerante nella città, nei luoghi sociali, dove si mangia o si ascolta musica, ma spesso si ferma in una piazza e attorno a lui si crea un cerchio di persone attente e reattive alle sue storie e psicomagie.

DURATA:
2 ore è la disponibilità giornaliera del performer per la performance itinerante. La singola performance può durare dai 5 ai 10 minuti. Le performances vengono attuate persona per persona e non richiedono un pubblico organizzato, ma solo persone disponibili ad essere coinvolte 20 minuti è la durata dello spettacolo statico.

ORGANICO:
– 1 attore.

Spazio scenico:

La performance itinerante può avvenire in una piazza, strada, cortile, un foyer.
Lo spettacolo statico ha bisogno di una piazza di medie dimensioni non troppo caotica.

ESIGENZE PARTICOLARI:
Necessità di un camerino per cambiarsi.
Spettatori: saranno intercettati dal performer
Montaggio/Smontaggio: di nessun tipo
Per qualsiasi chiarimento, informazione o variazione della scheda tecnica,

contattare:
-Valerio Bonanni
cell:+39-328/1743083
e-mail:info@semivolanti.it

 


 


 


Semivolanti Facebook Semivolanti Youtube Semivolanti Flickr
torni